Regional centres

Chi si può definire archeologo, secondo te?
 

ICA on Facebook...

logo_facebook_invertito_grande

...on Twitter...

twitter 
http://apprendistato.informaservizi.it/

...on LinkedIn

 
http://apprendistato.informaservizi.it/

Highlights

LETTERA APERTA AL PROF. G. SASSATELLI SUL BANDO PER ASPIRANTI VOLONTARI DI UNIBO

There are no translations available.

sassatelli

Ieri abbiamo inviato al Prof. Sassatelli dell'Università di Bologna la seguente lettera:

 

Gentile prof. Sassatelli,

le scriviamo in merito al “Bando per aspiranti volontari alle attività di scavo”, recentemente pubblicato dal Dipartimento che lei dirige. Apprezziamo la sua decisione di emanare un comunicato in risposta alle discussioni che si sono accese sui social media, perché la consideriamo una significativa apertura da parte del mondo accademico, che dimostra di frequentare i luoghi anche meno ortodossi della discussione archeologica e di volersi confrontare con chi vi partecipa.

Gli interventi che abbiamo letto sono la dimostrazione che gli archeologi sono un corpo multiforme, vivace, attento e interessato alla propria professione. I social media hanno abbattuto molte barriere sociali, culturali e generazionali che impedivano il confronto tra colleghi, democratizzando un dibattito che è sempre più vivo e ricco di spunti di riflessione. Siamo convinti che sia un valore aggiunto alla discussione sulla nostra professione.

Abbiamo letto attentamente le sue parole e ne capiamo le intenzioni, perché siamo consapevoli dell’inestimabile valore delle esperienze formative che gli archeologi svolgono durante il corso dei loro studi. Comprendiamo come le università siano in grave difficoltà, specie i dipartimenti umanistici, a causa dei mille vincoli burocratici imposti da una riforma che sta riducendo a numeri gli studenti e a mero calcolo di crediti lo studio, lo scavo, i laboratori e tutte le attività che caratterizzano l’iter formativo di un buon archeologo.

Quello che vediamo chiaro, però, è il rischio di diffondere, specie tra i più giovani, l’idea che sia normale che gli archeologi lavorino gratuitamente sui cantieri, nei laboratori o nelle aule universitarie. Temiamo, e ne è testimone la forte contrazione degli iscritti alle facoltà umanistiche, che si torni ad un sistema elitario in cui l’archeologo è esponente delle classi sociali più elevate, o all’idea romantica dell’archeologo come appassionato, perenne studente votato alla ricerca a costo di zero.

Pertanto, anche rivendicare, senza falsi pudori, il valore economico del nostro lavoro è parte sostanziale del processo di riconoscimento, politico e sociale, della nostra professione, e non può prescindere da esso.

 

Dovremmo, poi, trovare un punto di incontro anche sulla narrazione della nostra professione, restituendo il valore politico alle parole che utilizziamo per raccontarci.

Cominciamo ad affermare tutti, con convinzione, che l’attività svolta dopo la laurea si deve chiamare lavoro e che i laureati in archeologia che operano nel settore sono Archeologi Professionisti. L’abuso dell’aggettivo “giovani”, oltre ad essere spesso rivolto a chi giovane non è più, rischia di delegittimare le persone e sminuire il valore di quel titolo che è professionalizzante proprio grazie allo straordinario lavoro che le nostre università svolgono.

La grave crisi economica che colpisce il paese e, in particolare, il settore dell’edilizia a cui tanta parte delle nostre committenze sono legate, ha generato un numero elevatissimo di imprese in fallimento e di professionisti che abbandonano la professione. 

Quando un archeologo plurititolato è costretto a cambiare mestiere per sopravvivere, sia chiaro che a perdere è il “Sistema Archeologia”, tutti i suoi componenti devono sentirsi corresponsabili del fallimento. Evidentemente non siamo riusciti a costruire un impianto in cui tutti gli ingranaggi lavorano, ciascuno con il proprio ruolo, per far funzionare la macchina nel complesso e non solo il segmento di appartenenza.

Se questo scenario si palesa, ormai a livelli emergenziali, anche in Emilia-Romagna, una regione con eccellenze formative e un sistema economico dinamico e saldamente strutturato sul territorio, allora forse è giunto il momento di fermarci e trovare insieme una soluzione condivisa per rispondere a delle esigenze che, evidentemente, non riusciamo più a soddisfare.

Malgrado i sacrifici di decenni di battaglie per conquistare la dignità professionale e il riconoscimento economico che meritiamo, gli archeologi sembrano ancora agire come monadi che non riescono a valorizzare i tanti fattori che li accomunano, preferendo farsi tante piccole inutili guerre tra accademici, ministeriali, liberi professionisti e imprese.

L’attuale situazione economica e politica non ci concede più altro tempo, la soluzione va trovata qui ed ora. Dobbiamo avviare un confronto  più franco e concreto di quanto abbiamo saputo fare finora, intraprendendo un percorso che abbia come obiettivo la costruzione di una categoria unita e compatta, pur nelle molteplici declinazioni della nostra professione.

Pertanto, non solo raccogliamo la sua disponibilità al dialogo, ma le proponiamo di organizzare insieme un incontro tra tutti i protagonisti del nostro settore, con l’obiettivo di elaborare proposte concrete e condivise per restituire dignità alle aspettative di tutti gli archeologi.

 

Con i più cordiali saluti,

 

Valentina Di Stefano

Confederazione Italiana Archeologi

Emilia-Romagna

 

regione.emiliaromagna@archeologi-italiani.it

Newsletter

Error : Please select some lists in your AcyMailing module configuration for the field "Automatically subscribe to" and make sure the selected lists are enabled

Receive information on Italian Confederation of Archaeologists and on the archaeology world

Press release

Image
27.03.2015 - SUL REGOLAMENTO ATTUATIVO DELL'ARCHEOLOGIA PREVENTIVA
_________________
There are no translations available. La Confederazione Italiana Archeologi, insieme ad ANA, Archeoimprese, CNA Archeologia, CNAP, ProArcheo, ha... Read more...
23.02.2015 - SULLE NOMINE DELLA SOPRINTENDENZA DI ROMA E DELLA DIREZIONE GENERALE PER L'ARCHEOLOGIA
_________________
There are no translations available.Dopo la Direzione Generale per l’Archeologia un altro incarico di grande rilevanza scientifica e internazionale... Read more...
Image
26.11.2014 - ANA E CIA INCONTRANO L'ASSESSORE ALLA CULTURA DI ROMA CAPITALE
_________________
There are no translations available. Le Associazioni degli Archeologi hanno incontrato ieri pomeriggio l'Assessore alla Cultura di Roma Capitale,... Read more...
Image
23.10.2014 - ALLA CAMERA DEI DEPUTATI PASSA LA LEGGE PER LA RATIFICA DELLA CONVENZIONE DE LA VALLETTA DEL 1992
_________________
There are no translations available. La Confederazione Italiana Archeologi apprende con grande emozione l'approvazione alla Camera dei Deputati della... Read more...
Image
07.10.2014 - NO ALLA CHIUSURA DEI MUSEI MARCHIGIANI
_________________
There are no translations available. La Confederazione Italiana Archeologi manifesta la propria solidarietà a tutti i lavoratori della... Read more...

Covenants

Image
CAROCCI EDITORE
_________________
There are no translations available.CAROCCI EDITORE Un catalogo di oltre 2.000 titoli che spazia tra storia e scienze sociali, filosofia e... Read more...
Image
HOTEL RESIDENCE SOLONE - Ascea Marina (SA)
_________________
There are no translations available.L'Hotel Residence Solone è lieto di presentarsi a lei e di dare la completa disponibilità per ogni tipo di sua... Read more...
Image
AGRITURISMO TEMPA DEL NIGLIO - Ascea Marina (SA)
_________________
There are no translations available.L'agriturismo Tempa del Niglio è posto su di una altura dalla quale è possibile godere di un meraviglioso... Read more...
Image
GIORGIO BRETSCHNEIDER EDITORE
_________________
There are no translations available.GIORGIO BRETSCHNEIDER EDITORE Subentrato nel 1947 all'attività del padre Max Bretschneider, circoscrisse subito... Read more...
TEATRO DE' SERVI - Roma
_________________
There are no translations available.Via del Mortaro, 22 00187 ROMAPrenotazioni: tel. 06-69923068prenotazioni@teatroservi.it - Martedì e Mercoledì... Read more...
ARCHEOLOGISTICS
_________________
There are no translations available.ARCHEOLOGISTICSArcheologistics fornisce beni e servizi per l'archeologia. Per le società di scavo archeologico,... Read more...
ARCHEONEWS
_________________
There are no translations available.ARCHEOSHOPIl primo negozio virtuale per lo shopping archeologico Archeoshop è un servizio ideato e gestito... Read more...
Image
BED & BREAKFAST VILLA FLORA - Agropoli (SA)
_________________
There are no translations available.Lontano dal caos cittadino ed in posizione collinare, a 5 km dall’area Archeologica di Paestum, è situato il... Read more...
Image
SILVANA EDITORIALE
_________________
There are no translations available.Non era nato editore il fondatore di Silvana Editoriale, Amilcare Pizzi. Giovane diplomato alla Scuola del Libro... Read more...
Convenzioni
_________________
There are no translations available.Unica associazione di archeologi in Italia che è convenzionata con più di 25 case editrici specializzate nella... Read more...

Dalle sedi regionali

Image
CIA LAZIO - ATTIVAZIONE CORSO DI QGIS
Saturday, 14 March 2015
There are no translations available. Cari soci e simpatizzanti in seguito alle numerose richieste pervenute, la CIA Lazio sta attivando un corso di Quantum GIS (applicazione GIS Open Source. Il corso, della durata di quattro incontri, si terrà il 21 e il 28 marzo e l'11 e il 18 aprile, dalle 9:00 alle 13:00, presso lo “Spazio Tiburno”, in via Tiburno n. 33 (zona Tiburtina). Verrà richiesto un piccolo contributo a fronte delle spese, pari a: - 40 euro per i soci CIA e per chi deve solo rinnovare la tessera.- 50 euro + il costo della tessera per quanti hanno intenzione di tesserarsi in occasione del corso.- 100 euro per i non soci. Richiediamo agli interessati di effettuare una prenotazione, indicando i propri dati (nome, cognome e n. di tessera per i soci) e specificando in quale delle tre categorie si rientra. Ricordiamo che, per poter seguire agevolmente il corso, ogni partecipante è invitato a portare un pc portatile. Cogliamo l'occasione per avvertire coloro che erano interessati a partecipare al corso di GRASS che, purtroppo, per problemi organizzativi, il corso è rimandato a data da destinarsi. Verrà data tempestiva comunicazione non appena il corso sarà riprogrammato. per info e prenotazioni: regione.lazio@archeologi-italiani.it Vi aspettiamo Il Direttivo CIA Lazio
Image
CIA LAZIO - CORSI GRASS 2015
Friday, 13 February 2015
There are no translations available. Cari soci,a seguito delle numerose richieste pervenute, la CIA Lazio sta organizzando un corso di GRASS (Geographic Resources Analysis Support System) tenuto dal dott. Augusto Palombini (CNR ITABC). La sede e le date degli incontri verranno tempestivamente comunicate ma intanto preghiamo gli interessati di inviare una richiesta di partecipazione con i propri dati (nome, cognome, data di nascita e, eventualmente, n. di tessera CIA) in risposta a questa mail.E' possibile iscriversi ai corsi anche senza effettuare il tesseramento annuale della CIA esarà richiesto un piccolo contributo, a fronte delle spese, pari a:- 20 euro per i soci CIA.- 40 euro per i tesserati prima dell'inizio delle lezioni.- 80 euro per i non soci.Il Direttivo CIA Lazio
Image
CIA LAZIO - SOLIDARIETA' AI COLLEGHI DI VIA PORTUENSE
Monday, 02 February 2015
There are no translations available. Da sempre gli archeologi "di cantiere" si trovano a vivere quell'atteggiamento bipolare del sentire comune, per il quale spesso essi rappresentano i protagonisti di una affascinante professione al centro del patrimonio di antichità e opere d'arte più importante del mondo, a grande vanto di tutto il Paese; poi, però, quando il cittadino è parte coinvolta nel cantiere, l'archeologia diventa un odioso ostacolo alla modernizzazione dello stesso Paese, al diritto di costruire, insomma un odioso onere imposto dallo Stato a discapito del Privato. Come se ciò non bastasse, gli archeologi "di cantiere" si trovano nella paradossale e non invidiabile condizione di essere pagati dalla parte a cui, secondo la citata prospettiva, si "arreca danno", mediante ritardi nell'esecuzione lavori e costi aggiuntivi. Ora, nel caso del cantiere romano di Via Portuense, si è decisamente andati oltre nel manifestare tale avversione, dando fuoco al container che serviva agli archeologi da ufficio e primo deposito reperti, e non è ancora dato sapere se il movente vada cercato nell'esasperazione locale o piuttosto in scopi intimidatori di altro tipo. Pertanto la Confederazione Italiana Archeologi esprime la propria massima solidarietà ai colleghi, che di certo negli ultimi tempi sono tornati a casa con tensioni e preoccupazioni ben diverse da quelle scientifiche. Auspichiamo infine che le Istituzioni sappiano e vogliano tutelare e difendere adeguatamente non solo i Beni, ma anche gli operatori che ogni giorno, per conto dello Stato, scendono in "trincea" per riportarli alla luce   23.01.2015 Confederazione Italiana Archeologi - Direttivo del Lazio
Image
CIA LIGURIA - CONVOCAZIONE ASSEMBLEA PER L'ELEZIONE DEI DELEGATI AL CONGRESSO DI TOSCANA E LIGURIA
Sunday, 12 October 2014
There are no translations available.I soci di Toscana e Liguria regolarmente iscritti alla Confederazione Italiana Archeologi, in previsione del 1° Congresso Nazionale che si terrà il 1 novembre 2014 a Paestum, si incontreranno a Firenze in via Luigi La Vista n. 3 il giorno 17 ottobre 2014 alle ore 17 per eleggere i propri Delegati l Congresso che voteranno per l'elezione del nuovo Consiglio Direttivo Nazionale dell'associazione. Si ricorda che i delegati verranno eletti nel numero di 2 ogni 10 iscritti come specificato nell'art. 14 del nuovo Regolamento associativo approvato in via definitiva durante l'Assemblea Nazionale Straordinaria che si è svolta a Roma il 10 ottobre u.s. I soci che intendono presentare la propria candidatura a Delegato al Congresso possono farlo direttamente durante l'incontro del 17 o in via preventiva all'indirizzo info@archeologi-italiani.it. ------------------------------ ISTRUZIONI PER ARRIVARE A VIA LUIGI LA VISTA N. 3 DALLA STAZIONE DI SANTA MARIA NOVELLA: Sul lato arrivi prendere un autobus qualsiasi della linea 1 (a, b, ecc...). Scendere alla fermata Don Minzoni (circa 15 min). Dopo 10 m a sinistra prendere il sottopasso pedonale, fare la rampa e prendere la II uscita a sinistra (circa 50 m) [scalette]. Percorrere via La Vista (circa 200 m). DALL'AUTOSTRADA A1: Uscire a Firenze Sud. Seguire le indicazioni per lo Stadio Artemio Franchi. Prendere viale dei Mille. Seguire il percorso indicato nella mappa allegata. Per ulteriori info contattare Fabio Faggella al numero 335 847 42 73
Image
CIA SICILIA - 16.06.2014 NOTA RIGUARDANTE L'AREA ARCHEOLOGICA DI MOKARTA DI SALEMI
Tuesday, 08 July 2014
There are no translations available.   Arch. Antonino CampoR.U.P. e, p. c., Arch. Paola MisuracaSoprintendente BB.CC.AA. di Trapani Dott.ssa Rossella Giglio Responsabile U.O. VIII per i beni archeologici OGGETTO: Nota riguardante l’Avviso Pubblico, prot. n. 3188 del 29 aprile 2014 In riferimento all’“Avviso Pubblico di manifestazione d’interesse per la selezione di un esperto “Architetto, Ingegnere o Geometra” a cui conferire un incarico per “Rilievo planimetrico dell’area di scavo e documentazione grafica e fotografica” nell’ambito del progetto P.O. F.E.S.R. 2007-2013 “Valorizzazione finalizzata alla fruizione dell’Area archeologica di Mokarta di Salemi (TP)” (protocollo n. 11429), la Confederazione Italiana Archeologi chiede un’immediata rettifica dei profili professionali richiesti, mediante l’aggiunta del profilo di Archeologo. Per gli Archeologi il rilievo dei monumenti antichi non è infatti solo una delle competenze specifiche del proprio bagaglio professionale, ma una delle materie fondanti del percorso formativo e professionale. Si richiede dunque di voler affiancare nel suddetto Avviso pubblico, accanto ad Architetti, Ingegneri e Geometri, il profilo di Archeologi con comprovata esperienza di realizzazione di rilievo planimetrico di scavo archeologico, tenendo in debita considerazione il nostro curriculum e la nostra professionalità, frutto non solo della formazione universitaria, ma soprattutto dell’esperienza sul campo e del costante aggiornamento professionale, che garantisce il possesso delle competenze necessarie alla realizzazione delle attività specificate ai nn. 1-7 dell’Articolo 2 dell’Avviso. Confidando nella sensibilità e nel rispetto della professionalità degli Archeologi, siamo sicuri che codesta Soprintendenza provvederà a far apportare le dovute modifiche. Palermo, 16 giugno 2014 Donata Zirone(Presidente Confederazione Italiana... Read more...